Votate la telenovela!

1. Pessima - Immagine
0
Nessun voto
2. Accettabile - Immagine
0
Nessun voto
3. Gradevole - Immagine
0
Nessun voto
4. Bella - Immagine
0
Nessun voto
5. Ottima - Immagine
0
Nessun voto
 
Voti totali : 0

Vento di passione

15/11/2013, 17:44

Vento di passione

Immagine

Titolo originale: "Aquarela do Brasil"
Regia:
Protagonisti: Maria Fernanda Candido, Hedson Celulari e Thiago Lacerda
Puntate: 54
Paese: Brasile
Anno: 2002


Trama
La vicenda è ambientata in Brasile, nel 1942 e parla di Isaura, una ragazza che vive a Roseiral assieme ai genitori e coltiva il sogno di diventare una cantante radiofonica. La giovane, che prende parte al coro di una chiesa, grazie all'aiuto dello zio Felipe, il quale l’aiuta a coltivare quel desiderio, riesce a partecipare a una gara di canto. Tra gli spettatori vi è anche Elio, un capitano dell’esercito, che rimane ammaliato tanto della sua bellezza quanto dalla sua voce. Isaura vince la gara ma disgraziatamente la sua felicità ha breve durata; infatti Felipe viene arrestato poiché ritenuto una spia nazista. L’uomo un tempo aveva preso parte ai movimenti filo-nazisti, ragione per la quale la polizia lo tiene sotto uno stretto controllo. Isaura fa tutto il possibile per dimostrare l'innocenza di suo zio, del quale è pienamente convinta, e naturalmente può contare sull’appoggio di Elio. In questo clima di grande tensione tra i due nasce un profondo e tenero amore. Tempo dopo Felipe viene trasferito presso il carcere di Rio de Janeiro e Isaura, disperata per la sorte dell'uomo, abbandona il suo paese e si trasferisce alla capitale, per restargli accanto. In città Isaura conosce Mario, affermato pianista nonché grande amico di Felipe, il quale mette alla prova le sue doti vocali, delle quali ne rimane estasiato. In breve Isaura comincia ad affermarsi come cantante. Nello stesso tempo lei e Mario si lasciano travolgere dalla passione. Isaura è indecisa sulla via da seguire, essendo innamorata di due uomini: per lei è come se avesse due cuori diversi. Elio, il quale era stato promesso in sposo a Beatrice, riesce a rompere il fidanzamento ed è deciso a lottare per l’amore di Isaura. La ragazza, dal canto suo, quando il capitano le chiede di seguirlo nel posto in cui è stato trasferito, non se la sente di rinunciare ai suoi sogni e preferisce restare in Brasile. Felipe, nel frattempo, nelle prigioni di Rio de Janeiro viene brutalmente torturato e, a causa dei maltrattamenti, l’uomo versa in gravi condizioni. Del fatto viene avvertita Isaura che, disperata per le condizioni dello zio, lancia in radio un appello rivolto alla signora Vargas, la moglie del governatore; inoltre aggiunge che lo zio era stato crudelmente torturato. Le sue parole suscitano un grande scandalo e interviene la polizia che in un primo momento l’arresta ma, essendo oramai popolare, viene subito rilasciata; in cambio le impediscono di cantare ancora in radio per motivi politici. Tutti i sogni di Isaura come cantante sembrano essere svaniti, mentre finalmente viene dimostrata l’innocenza di Felipe che, una volta rimessosi del tutto, può riabbracciare la sua adorata nipote. Intanto il Brasile dichiara di voler prendere parte alla seconda guerra mondiale inviando un esercito in Italia, che avrebbe combattuto dalla parte degli alleati. I soldati sarebbero dovuti partire per il fronte di guerra, mentre nei cuori dei loro famigliari affiorano sentimenti di preoccupazione e orgoglio frammisti. Costoro, infatti, sono consapevoli del rischio che corrono i loro cari ma nello stesso tempo non possono che essere fieri della missione eroica che stanno per compiere. Isaura, che nel frattempo ha avuto una relazione con Mario, decide di dare il suo contributo e pertanto si arruola come crocerossina. Durante il conflitto Isaura e Elio si rincontrano e tra di loro rifiorisce l’amore. In seguito Elio viene gravemente ferito e ricoverato in condizioni tali che si teme per la sua vita. Isaura gli resta accanto per curarlo e, quando i medici affermano che l’uomo abbia poche speranze di salvarsi, la ragazza decide di sposarlo. I due si uniscono in matrimonio e come per miracolo Elio riesce a scampare il pericolo di morte ma, quando si riprende, crede che Isaura lo abbia sposato solo per compassione. La guerra intanto si è finalmente conclusa con la vittoria degli alleati e i soldati brasiliani fanno ritorno nelle loro case, dove ad attenderli ci sono i loro parenti, con le lacrime agli occhi per la gioia. In seguito Elio scopre di essere malato, poiché il proiettile che lo aveva colpito aveva leso degli importanti centri nervosi. L’uomo non riesce ad affrontare questa situazione e comincia a credere che Isaura gli resti accanto per compassione. Isaura, al contrario, vorrebbe aiutare il marito a venir fuori da quella terribile situazione ma lui si dimostra ogni giorno sempre più intollerante e, dopo aver litigato, i due si separano. La ragazza, poiché la guerra si è conclusa, viene contattata affinché torni a cantare in radio e lei naturalmente accetta. Le circostanze fanno credere che Elio e Isaura si siano separati per sempre e che la giovane torni al fianco di Mario; invece i due si rincontrano alcuni anni dopo e si rendono conto che i loro sentimenti sono rimasti immutati. I due si riconciliano e si giurano amore eterno.

Curiosità
“Vento di passione? è stata la prima telenovela ad affrontare le problematiche brasiliane risalenti al periodo degli anni ’40, rimasto pertanto in buona parte sconosciuto. In Brasile vigeva la dittatura, a capo della quale vi era Getulio Vargas che dal 1937 reggeva il paese con potere quasi assoluto. Il paese per diverso tempo non prese parte al conflitto, benché i tedeschi servendosi del movimento filo-nazista “Azione Integralista?, cercavano di spingere il paese dalla parte della Germania. Il Brasile era sotto il controllo dei DOPS, braccio violento del governo, che in un decennio procedette con l’arresto di oltre 20.000 persone tra le quali filo-tedeschi di “Azione Integralista?, ebrei, comunisti e studenti, i quali venivano sottoposti a torture atroci. Alla fine il Brasile si schierò dalla parte degli alleati e, il 31 agosto del 1942, dichiarò guerra all’Asse inviando in Italia un corpo di spedizione, formato da oltre 25.000 soldati, avieri e infermiere. Nella telenovela oltre alla storia d’amore tra i protagonisti emerge la figura della radio, simboleggiata da Radio Carioca, mezzo grazie al quale le tragiche notizie che all’epoca sconvolgevano il mondo entravano nelle case. La radio nello stesso tempo riusciva a donare momenti di serenità grazie alla musica. Tra l’altro nel logo originale della telenovela, al titolo della serie fa da sfondo l’immagine di una vecchia radio, di grandi dimensioni, in legno e con le gigantesche valvole in vetro. Nella serie televisiva, inoltre, viene narrata la drammatica storia dei profughi ebrei che, fuggiti dai campi di concentramento tedeschi, trovarono rifugio in Brasile. La produzione della telenovela ha profuso grande impegno per la ricostruzione degli ambienti e dei costumi d’epoca. I costumisti e gli scenografi si sono proposti di rappresentare nel modo più fedele possibile il Brasile degli anni ’40. Per il raggiungimento di questo scopo sono stati prelevati filmati e foto dell’epoca, alcuni dei quali sono stati inseriti nella serie televisiva, rendendo la scenografia oltre che più reale anche più suggestiva. Tra i vari documentari che sono stati esaminati, ve ne fu trovato uno inedito, realizzato nel 1942 dal Governo degli Stati Uniti: "Rio de Janeiro, the Capital of Brazil". Esso mostra strade e quartieri oggi scomparsi o divenuti irriconoscibili e, grazie a questo documentario, è stato possibile realizzare nel Centro di Produzione Globo, in un area di oltre un milione di metri quadrati situata a Jacarepaguà, nei pressi di Rio, una intera città con i palazzi, le strade, i locali notturni e le favelas della Rio de Janeiro degli anni '40. Per la realizzazione delle divise del corpo di spedizione che combatté in Italia durante l’inverno del 1944 ci si è ispirati alle uniformi esposte nel Museo dell’Esercito o a quelle ritrovate nei mercatini di strada. "Vento di passione" può essere considerata una miniserie, ossia una specie di “telenovela corta? (generalmente meno di 60-80 puntate) che, a differenza della “telenovela propriamente detta?, viene trasmessa dopo essere stata scritta e girata. In altre parole può essere definita come un opera chiusa poiché, nel corso della programmazione, il copione non è suscettibile di modifiche, stabilite in relazione alle richieste del pubblico, ciò che invece accade spesso per le telenovele. Il titolo originale, “Aquarela do Brasil?, titolo della sigla della telenovela, è una canzone popolare che esaltava le bellezze del paese. In Brasile “Vento di passione? è andata in onda dal 22 l’agosto all'1 dicembre del 2000 alle 22:30, per cinque giorni alla settimana e un totale di 60 puntate. In Italia è stata trasmessa in una versione ridotta in 54 puntate durante la primavera del 2001, periodo nel quale veniva spostata dal preserale (19:45) alla prima serata. Dal 28 settembre del 2004 ha preso il via sull'emittente locale Telenorba, dove è stata trasmessa in prima serata tutti i martedì fino all'1 marzo del 2005.

Cast
Maria Fernanda Candido - Isaura "Isa"
Hedson Celulari - Elio
Thiago Lacerda - Mario Lòpez
Angela Vieira - Laura
Odilon Wagner - Armando
Natalia do Valle - Giulia
Bete Mendes - Olga
Flavia Alessandra - Beatrice
Fernanda Rodrìguez - Luisa
Othon Bastos - Col. Mendes
Roberto Bataglin - Ten. Gomes
Pailo Goulart - Laguardia
Daniela Escobar - Bela
Felipe Kannenberg - Alex
Graça Berman - Sofia
Guilherme Correa - Padre Josè
Regina Remencius - Anna
Gilberto Marmorosh - Jakob
Andrè Luìz - Pitù


Immagine