Votate la telenovela!

1. Pessima - Immagine
0
Nessun voto
2. Accettabile - Immagine
0
Nessun voto
3. Gradevole - Immagine
0
Nessun voto
4. Bella - Immagine
0
Nessun voto
5. Ottima - Immagine
0
Nessun voto
 
Voti totali : 0

Amore gitano

08/11/2013, 17:16

Amore gitano

Immagine

Titolo originale: "Amor gitano"
Regia: Emilio Ariño
Protagonisti: Luisa Kuliok e Arnaldo Andrè
Remake di: Renzo, el gitano del 1968
Puntate: 160
Paese: Argentina
Anno: 1983


Trama
La vicenda è ambientata presso un’isola dal nome "Nostra Signora", una colonia spagnola, governata da Rodolfo Farnesio, un uomo crudele, disonesto e senza scrupoli, disposto ad ottenere tutto ciò che vuole ad ogni costo e facendo ricorso agli espedienti più meschini, eliminando chiunque tenti di sbarrargli il cammino. Costui vive in un lussuoso palazzo assieme alla sorella Gregoria, una donna letteralmente sottomessa alla sua volontà, e Aurora, la governante, segretamente innamorata di lui. Costui si è incapricciato di Dolores, una giovane aristocratica la cui famiglia versa in cattive condizioni economiche, ed è deciso a condurla all’altare. La ragazza vive assieme alla tata Zulima e il fratello Umberto, un uomo dal carattere debole. Dolores intanto si innamora di Renzo, un giovane e affascinante zingaro, il violinista di una tribù di gitani, che contraccambia i suoi sentimenti. Egli è stato cresciuto da una donna anziana di nome Vanina. La loro felicità è minata dal perfido Rodolfo, il quale intende ricattare Dolores ponendola davanti ad un bivio: o lo avrebbe sposato oppure il fratello Umberto sarebbe stato denunciato ingiustamente per l’omicidio di uno dei suoi uomini.Nonostante tutto Dolores e Renzo si lasciano travolgere dalla passione e si sposano col rito gitano. Farnesio per vendetta incarica i suoi uomini di saccheggiare l’accampamento degli zingari a cui appartiene Renzo. Il giovane quindi si vede costretto ad allontanarsi dalla sua amata per difendere la sua gente. In questo frangente Renzo viene accusato dell’omicidio di un militare e quindi spedito presso una prigione dove i detenuti vengono sottoposti a degli estenuanti lavori forzati. Il giovane si trova a dividere la cella con un anziano, Amedeo Basualdo, da tutti noto come il “vecchio pazzo?, un tempo governatore ma in seguito accusato di una serie di reati che non aveva commesso. L’uomo più volte viene maltrattato dai secondini e Renzo interviene per difenderlo come se tra loro due sussistesse un inspiegabilmente forte legame. Renzo non conoscendo nulla del suo passato, ignora di non essere un gitano e non immagina tanto meno di avere accanto a se niente di meno che suo padre.In seguito Renzo organizza assieme ad altri detenuti la fuga da quell’inferno ma, uno di loro fa la spia ed il piano fallisce malamente mentre Renzo viene sparato e creduto morto. La notizia della sua morte giunge alle orecchie tanto di Farnesio quanto di Dolores. La donna cade in un profondo stato di prostrazione per la perdita del suo amato e trascorre diverse giornate chiusa in camera. In realtà Renzo si è salvato miracolosamente dopo essersi dibattuto tra la vita e la morte, assieme ad Amedeo, medita una fuga stavolta progettata nei minimi dettagli. I due instaurano un rapporto esclusivo e l’anziano gli insegna persino a leggere e scrivere. Renzo è sprovvisto di istruzione e la prima parola che desidera imparare è proprio Dolores, la donna che per lei è un chiodo fisso, l’unica vera ragione che lo tiene in vita. Dolores poco a poco si riprende quando scopre di essere in stato interessante e sa che il padre del bambino altri non può essere che Renzo, il suo primo amore. La donna, in ogni caso, accetta di sposare Franesio ma solo per vendetta, ignorando quanto crudele e spietato possa essere lui. Dolores e Farnesio si uniscono in matrimonio ma durante la prima notte di nozze la giovane rivela al marito di avere amato solo Renzo e che è in attesa di un figlio suo. Per l’orgoglioso Farnesio questo è un terribile affronto e le giura che da quel momento gli avrebbe reso la vita impossibile promettendole che appena la creatura fosse nata l’avrebbe fatta sparire. Farnesio per compiere i suoi crimini si serve di un Dino, un uomo alto e massiccio, suo braccio destro, al quale impone di far sparire il bambino che Dolores avrebbe partorito. Costui per quanto malvagio possa essere per la prima volta nega il suo aiuto a colui che ha sempre chiamato “padrone?. Trascorrono i mesi e Dolores da alla luce un maschietto che chiama Gonzalo. Renzo, invece, trascorre il tempo nelle aspre prigioni perdendo la cognizione del tempo. Intanto Renzo e Amedeo assieme ai loro amici Damiano e Antonio pianificano la fuga e stavolta il piano sembra funzionare. I due si rifugiano in una stamberga dove avrebbero trascorso diversi anni vivendo solo di pesca. Tempo dopo riescono a mettersi in salvo grazie ad un’amica di Amedeo, una dama dell’alta società. Amedeo e Renzo assieme ai loro complici vanno a vivere in un lussuoso palazzo. Renzo da un gitano si trasforma così in un uomo elegante e rispettabile e sotto le spoglie di Giovanni della Croce Basualdo, il figlio di Amedeo Basualdo, entra in affari con Rodolfo Farnesio con l’unico scopo di vendicarsi di lui e distruggerlo. L’uomo freme al pensiero di riabbracciare la sua Dolores, che per tutti questi anni ha continuato ad amare con tutto se stesso, ignorando che la donna si sia sposata col suo peggior nemico ed abbia avuto un figlio suo. Renzo e Dolores si incontrano e scoprono di amarsi come una volta e la donna non può certo sentirsi serena visto il legame matrimoniale che la unisce a Farnesio, ma non trova il coraggio di parlarne. La verità presto o tardi è destinata a venire alla luce e Renzo si sente tradito dall’unica donna che ha amato e per la quale sente di provare solo un grande disprezzo, tanto più che è convinto che Gonzalo sia figlio di Farnesio. Dolores vorrebbe chiarire questo equivoco con Renzo ma Vanina glie lo impedisce poiché teme che possa commettere uno sproposito e affrontare impulsivamente Farnesio mettendo a repentaglio la sua vita. Col tempo però l’amore di Renzo per Dolores prende il sopravvento e un giorno si incontrano nello stesso posto in cui si erano uniti in matrimonio e vengono colti da ricordi e quindi sopraffatti dalla passione che continua ad ardere in ciascuno di loro. Anche Vanina e Amedeo si convincono che è giunto il momento di comunicare a Renzo che Gonzalo è suo figlio e come ci si poteva aspettare il giovane ha una reazione violenta e medita di affrontare il suo rivale per rivendicare i diritti sul bambino e Dolores. Solo Amedeo riesce a farlo ragionare ed a convincerlo ad aspettare il momento più propizio, tanto più che il loro piano di vendetta contro Farnesio comincia a sortire degli effetti.Farnesio, rendendosi conto che gli affari non procedono per niente bene, rincara la sua arroganza e prepotenza verso Dolores e il figlio Gonzalo, che maltratta e umilia. Il suo scopo è quello di fare del bambino un essere umano a sua immagine e somiglianza. Renzo decide di sequestrare il piccolo Gonzalo, spinto dai diritti di paternità, ma a causa di alcune imprudenze Rodolfo finisce per scoprire che Giovanni della Croce è niente di meno che Renzo, il gitano che tutti credevano morto e l’uomo che più odia perchè rivale in amore. Così intende far condannare lui e i suoi complici che vengono pertanto rimessi in prigione. Renzo può contare sull’appoggio di Stella Maria, un tempo schiava di Farnesio, ma in seguito divenuta un’avvocatessa intraprendente e dal carattere forte. La giovane si innamora di Renzo e si dimostra capace di tenere testa a Farnesio, ma nello stesso tempo, non conoscendo bene Dolores, fa credere al suo amato che la donna in realtà si è dimenticata di lui e che vive felice al fianco di Rodolfo. Nel frattempo Dolores scopre di essere in attesa di un figlio e attribuisce a Rodolfo la paternità nella speranza che l’uomo possa essere clemente nei confronti di Renzo. E questo è ciò che accade; infatti Renzo e i suoi complici vengono liberati a patto che si trasferiscano in Europa. Renzo, invece, è intenzionato a non abbandonare l’isola e non intende arrendersi. Farnesio, pertanto, fingendosi giusto e magnanimo agli occhi di Dolores, intende togliere di mezzo Renzo una volta per tutte. Intanto Amedeo ritrova quello che era stato l’unico amore della sua vita, Zulima, con la quale aveva concepito Renzo. I due si rendono conto di amarsi come una volta e intendono sposarsi. Quando le nozze sono oramai imminenti Amedeo perde la vita durante un attentato in cui era Renzo la vittima predestinata. Il giovane è sicuro che l'omicidio è opera della mente perversa di Rodolfo, e medita di vendicarsi. Trascorre del tempo e Renzo decide di sposare Stella Maria, nella speranza di dimenticare una volta per tutte Dolores, tanto più dopo aver scoperto che la donna aspetta un figlio da Rodolfo. Stella Maria è in possesso di importanti documenti che mettono a repentaglio la reputazione di Rodolfo, e l’uomo, consapevole di ciò, incarica alcuni suoi uomini di spaventarla. La donna, invece viene assassinata proprio il giorno delle nozze. La furia di Renzo e implacabile e anche il suo disprezzo verso Dolores, che crede innamorata di Rodolfo, ma gli equivoci tra di loro sono presto o tardi destinati a risolversi. I due si incontrano, si chiariscono e decidono di lottare l’uno per l’altro. Renzo, dal canto suo, le promette che quanto prima l’avrebbe liberata dall’inferno in cui vive. Nel frattempo Renzo e i suoi amici attendono con ansia l’arrivo della flotta spagnola affinchè possa rimettere un po’ di ordine nell’isola e infliggere a Farnesio il giusto castigo. Intanto Zulima, la madre di Renzo, vuole parlargli per rivelargli la verità sulle sue origini. Quindi aiutata da Vanina decide di affrontare il giovane, ma, non appena si rende conto di quanto egli sia fiero e felice di essere uno zingaro, desiste dal farlo per non turbare la sua serenità.Finalmente l’armata spagnola sbarca su Nostra Signora, intenzionata a fare giustizia. Dolores trascorre tutte le giornate nella sua camera, perdendo giorno dopo giorno la speranza di essere felice con Renzo e decide di lasciarsi andare, proprio quando sopraggiunge Renzo deciso a portarla via con se. Il giovane deve superare l’ostilità di Rodolfo, il quale gli punta una pistola deciso ad eliminarlo una volta per tutte. L’uomo in queste circostanze rivela tutti i crimini commessi e Renzo, approfittando di un suo momento di distrazione, riesce a disarmarlo. Il giovane tenta la fuga assieme alla sua donna ma ancora una volta deve affrontare Rodolfo, sostenuto da Dino e Aurora. Intanto fortunatamente sopraggiungono gli spagnoli che assediano il palazzo Farnesio, segnando la fine del suo impero. Con la morte di Rodolfo, Renzo e Dolores possono finalmente vivere felici assieme al figlio Gonzalo.

Curiosità
“Amore gitano? venne trasmessa durante il 1983 da Canal 11 di Buenos Aires, dal lunedì al venerdì alle ore 15:00 e in seguito replicata dallo stesso nel 1985 alle 18:00 in una versione di 72 episodi. La telenovela in Argentina è stata un grande successo piazzandosi al 5° posto dei programmi più seguiti nel maggio del 1983. Sempre nello stesso mese risultava come la telenovela più seguita dopo "Cara a cara" (in Italia "Illusione d'amore"). La coppia Andrè/Kuliok fu molto apprezzata, tanto che gli attori avrebbero lavorato nuovamente assieme nel 1984 in "Amo y señor" (In Italia nota come "Signore e padrone" o "Vittoria d'amore") e nel 1985 in "El infiel". Questa produzione rappresenta il ritorno di Arnaldo Andrè in una telenovela argentina dopo una sua lunga permanenza all'estero e la prima interpretazione come protagonista di Luisa Kuliok. Nel cast da ricordare la partecipazione straordinaria dell'attore portoricano Miguel Angel Suàrez nei panni del perfido Rodolfo Farnesio e del venezuelano Jean Carlos Simancas. Inoltre la telenovela ha segnato il ritorno di Emilio Ariño come regista e direttore artistico. Un particolare riguardo venne prestato nell’allestimento delle scenografie e nella scelta degli ambienti. I dintorni di Buenos Aires e “El Tigre? furono alcuni degli scenari scelti dal resista per realizzare gli esterni richiesti dai copioni. “Amore gitano? è il remake de “La mujer de aquella noche?, girata in Portorico nel 1968 e interpretata da Braulio Castillo e Gladys Rodriguez. La telenovela era nota anche come “Renzo el gitano?, fu una delle prime telenovele trasmesse a colori ed era divisa in 110 puntate da 25'. Nel 1999 Televisa produce un remake dal titolo omonimo e in 55 episodi da 45', questa volta interpretata dagli ascendenti e giovani attori messicani, Mauricio Islas e Mariana Seoane, senza però raggiungere il successo ottenuto dalla versione argentina. Da notare che in questa versione il ruolo di Rodolfo Farnesio è spettato a Alejandro Camacho, in Italia già apprezzato grazie ai suoi ruoli di "cattivo" in "La tana dei lupi" e "Il ritorno di Diana". Le sigle italiane della telenovela per diverse emissioni sono state “Stella nel tempo? quella di apertura e “Lady blue? quella di chiusura, entrambe cantate da Roberto Serafini. Su Telenorba è stata adoperata “Non pensare a me? dei Milord. Il brano è un rifacimento della celeberrima canzone portata a successo nel Sanremo del 1967 da Claudio Villa e Iva Zanicchi. In origine la sigla era intitolata "Un amor asì", interpretata da Hugo Carregal. Si segnala anche la sua messa in onda sull’emittente brasiliana Sbt (Sistema Brasileiro de Televisão) tra il luglio e il novembre del 1983. In questa occasione come sigla venne stata scelta “Amor çigano? di João Marcel. La telenovela in Italia è stata trasmessa a partire dalla metà degli anni ’80 sulle TV locali. Dal 5 dicembre del 2008 al 2 luglio del 2009 è stata replicata da Telenorba.

Sigla italiana:
• "Stella del tempo" (iniziale) e "Lady Blue" (finale), ambedue interpretate da Roberto Serafini.
• Replica su TeleNorba (2009): "Non pensare a me", interpretata dai Milord.

Cast
Luisa Kuliok - Dolores
Arnaldo Andrè - Renzo
Miguel Angel Suàrez - Rodolfo Farnesio
Nora Massi - Aurora
Daniel Miglioranza - Umberto
Cristina Tejedor - Isa
Horacio Nicolai - Dino
Berta Castelar - Zulima
Angelica Lopez Gamio - Gregoria
Alberto Argibay - Carmelo
Liliana Lavalle - Esmeralda
Chela Ruiz - Vanina
Alba Castellanos - Pilar
Luìs Aranda - Jonas
Jean Carlos Simancas - Augusto
Patricia Palmer - Stella Maria
Maurice Juvet - Amedeo
Alfredo Alessandri - Antonio
Sandra Cappa - Silvia
Adriana Alcock - Matilde
Jorge Villalba - Ladizlao
Andres Medl - Gonzalo


Immagine

Re: Amore gitano

28/08/2014, 15:25

Dolores
Spoiler:
Immagine


Renzo
Spoiler:
Immagine

Immagine

Immagine


Dolores e Renzo
Spoiler:
Immagine

Immagine

Immagine Immagine Immagine


Sul set
Spoiler:
Immagine